www.areeprotetteappenninopiemontese.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Appennino news Scambio culturale internazionale sul turismo sostenibile e sviluppo locale nelle aree rurali - Ecomuseo di cascina Moglioni - sabato 21 ottobre 2017

Scambio culturale internazionale sul turismo sostenibile e sviluppo locale nelle aree rurali - Ecomuseo di cascina Moglioni - sabato 21 ottobre 2017

E-mail Stampa PDF

L’Ecomuseo di Cascina Moglioni sabato scorso 21 ottobre è stato protagonista di uno scambio culturale internazionale; Francisco Hernández Rodríguez, referente nazionale della Unione dei Musei Comunitari di Oaxaca in Messico (UMCO), ha visitato la sede dell’Ecomuseo per uno scambio di esperienze tra la realtà dei musei di comunità del Messico e gli ecomusei del Piemonte ed in particolare per un confronto sui progetti di valorizzazione della cultura materiale e immateriale del territorio di Marcarolo, come strumento di promozione e valorizzazione turistica.

L’Ecomuseo, gestito dall’Ente Aree protette Appennino Piemontese, da anni si occupa infatti del recupero della memoria collettiva locale con diversi progetti. A titolo esemplificativo si possono citare:

  • l’allestimento a Capanne di Marcarolo del centro visitatori dell’ecomuseo di cascina Moglioni con
  • una sala espositiva degli attrezzi agricoli tradizionali, una videoteca con la raccolta di documentari con tematiche naturalistiche ed ecomuseali a livello nazionale, un diorama per la rappresentazione degli “ambienti” del territorio di Capanne, un orto didattico, un frutteto-collezione con le varietà locali di melo, pero, susino e castagno, il lavatoio (la möia da cui il nome moglioni) e un teatro all’aperto;
  • l’allestimento nel Centro di Documentazione per la Storia e la Cultura Locale di Voltaggio, recentemente rinnovato e ampliato, del museo contadino e degli antichi mestieri, della biblioteca scientifica delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese e della biblioteca della fiaba con una raccolta di fiabe locali e da tutto il mondo;
  • l’IndagineetnolinguisticanelParconaturaledelleCapannediMarcaroloel’Atlantetoponomastico del Piemonte Montana - Capanne di Marcarolo realizzata in collaborazione il Dipartimento di Scienze del Linguaggio dell’Università di Torino;
  • il Recupero, caratterizzazione e valorizzazione della biodiversità di castagno, melo, pero e susino all’interno del territorio del Parco naturale delle Capanne di Marcarolo e dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni realizzato in collaborazione con il Dipartimento Colture Arboree dell’Università di Torino;
  • l’organizzazione del Marcarolo Film Festival e del video-concorso Parchi in Campo dedicati a tematiche ambientali, naturalistiche e socio-antropologiche;
  • l’organizzazione della Fiera del bestiame delle antiche razze locali per la promozione della zootecnia dell’Appennino e delle produzioni agricole locali.

Lo scambio culturale, organizzato in collaborazione con la dott.ssa Eliana Salvatore del Laboratorio Ecomusei della Regione Piemonte, rientra nell’ambito di un progetto internazionale più ampio per la formazione e lo scambio di esperienze, sulla tematica del turismo sostenibile e lo sviluppo locale nelle aree rurali, coordinato dalla prof.ssa Teresa Morales, ricercatrice presso l’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia del Messico.

Francisco Hernández Rodríguez, in rappresentanza dell’Unione dei Musei della Comunità di Oaxaca, organizzazione non governativa che mette in rete i musei di comunità di sedici comunità indigene dello Stato di Oaxaca nel sud-est del Messico, è stato in Italia per la partecipazione ad un corso sul turismo sostenibile, organizzato dall’International Training Centre of the International Labour Organization (ITCILO) di Torino, centro di formazione e di condivisione delle conoscenze delle Nazioni Unite. L’obiettivo della visita all’Ecomuseo, quindi, è stata quella di ampliare il percorso di formazione, con un confronto di esperienze con una realtà italiana, come poteva essere un Ecomuseo del Piemonte, che avesse attivato progetti turistici basati sulla cultura della memoria, come da anni avviene con le attività dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni.


Il programma della giornata è quindi stato il seguente:

  • visita guidata al Centro di Documentazione per la Storia e la Cultura Locale di Voltaggio
  • (Museo della civiltà contadina, Biblioteca delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese,
  • Biblioteca della fiaba)
  • visita guidata al Centro Visite dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni (sala espositiva attrezzi
  • agricoli, sala proiezioni, diorama degli ambienti di Marcarolo, orto didattico, möia (pozza dove si lavavano i panni), percorso didattico nelle pertinenze della cascina, frutteto con le varietà antiche locali di mele, pere, susine, teatro all’aperto)
  • vista al sito della Benedicta - Parco della Pace (cascina Benedicta sede della III intendenza di Brigata Garibaldi “Liguria”, Sacrario, punto di fucilazione, fosse comuni)
  • visita alla cascine delle Capanne di Marcarolo (Cascina Merigo dove abitano fratello e sorella cabanè , abitanti storici dei Capanne di Marcarolo; Cascina Salera con il caseificio per la produzione della formaggetta delle Capanne)

Ad accompagnare Francisco Hernández Rodríguez sono stati:

  • prof.ssa Elisa Arecco - collaboratrice dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni
  • Lorenzo Vay - ufficio promozione e didattica dell’Ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino piemontese e dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni
  • Daniela Roveda - guardiaparco referente della Biblioteca dell’Ente e della Biblioteca della fiaba
  • prof.ssa Raffaella Odicino - ricercatrice del Dipartimento Scienze linguistiche e letterature straniere dell’Università Cattolica di Milano

 

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Ottobre 2017 16:54