www.areeprotetteappenninopiemontese.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Gli strumenti di gestione
Gestire per il territorio: uomo e biodiversità

 

 

La gestione di un' Area protetta montana richiede una complessa sinergia tra normativa, ricerca e interventi sul campo, i cui obiettivi possono essere raggiunti solo attraverso la consapevolezza della necessità di mantenere in vita una economia tradizionale direttamente legata alle risorse naturali, e per questo rispettosa degli equilibri ecologici del territorio. La cura delle superfici prative, l'assestamento forestale, il mantenimento delle varietà di piante da frutto tradizionali, la castanicoltura e l'allevamento bovino sono alcune delle priorità che  l'Ente Parco persegue nella sua attività gestionale. La normativa forestale specifica approvata nel 2009 permette il ripristino della viabilità forestale preesistente e forme di incentivazione al mantenimento e impianto dei castagneti da frutto. Le normative comunitarie in materia di conservazione degli habitat impongono un modello di gestione in linea con le attività agricole tradizionali, a testimonianza della necessità di mantenere in vita tale economia, a presidio dell'integrità idrogeologica del territorio. L'accesso ai fondi strutturali comunitari per l'agricoltura (PSR) e per l'ambiente (progetti LIFE), cui l'Area protetta partecipa tramite i bandi appositamente dedicati, consentono di convogliare risorse economiche a favore delle attività agricole e di conservazione di specie e habitat del territorio protetto.

Il Parco naturale regionale e Sito di importanza comunitaria "Capanne di Marcarolo" è guidato dal processo di pianificazione, che stabilisce gli obiettivi per tutti gli aspetti di gestione dell'Area protetta, ne identifica le priorità e individua gli ambiti di intervento per ottimizzare le azioni di conservazione del territorio (come l'acquisto di terreni o programmi di sostegno delle pratiche agro silvo pastorali) e la partecipazione a progetti di studio e gestione a scala regionale, interregionale e comunitaria.

Il Parco partecipa alla predisposizione e condivisione di iniziative gestionali collaborando con altre Aree protette, Enti, associazioni e abitanti per obiettivi centrati sull'uso del territorio e delle sue risorse, su interventi di protezione e miglioramento ambientale e di gestione della fauna e della flora.

Di seguito si andrà ad approfondire il processo della pianificazione territoriale, i contenuti e le azioni pratiche messe in atto dall'Ente Parco nello svolgimento dei compiti istituzionali, al fine di valorizzare le risorse culturali e ambientali presenti nel territorio protetto.