Appennino News

Ripartono le iniziative di APPENNINO RACCONTA – tanti i partecipanti ai primi eventi proposti

A luglio e agosto è entrato nel vivo il calendario delle iniziative APPENNINO RACCONTA approvato dall’ente di gestione delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese.

L’elenco aggiornato degli eventi è disponibile sul sito istituzionale (https://www.areeprotetteappenninopiemontese.it/le-iniziative-nelle-aree-protette-dellappennino-piemontese/) insieme al calendario scaricabile e alle locandine delle singole manifestazioni.

L’edizione 2022 di APPENNINO RACCONTA vede la collaborazione dell’ente con 6 Steward per il progetto Life WolfAlps Eu, 4 Accompagnatori Naturalistici convenzionati e 6 realtà del territorio che hanno presentato progetti nell’ambito di appositi bandi pubblicati dalle Aree Protette dell’Appennino Piemontese  per la collaborazione in attività culturali, didattico-educative e eco-turistiche.

Inoltre l’ente ha ottenuto un finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino quale contributo a sostegno delle iniziative del progetto “Donne d’Appennino nell’ambito di un programma triennale di collaborazione tra Regione Piemonte, Rete degli Ecomusei del Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo e Fondazione Abbonamento Musei.

I primi eventi proposti hanno avuto un buon riscontro di pubblico e ottimi apprezzamenti da parte dei partecipanti. Di seguito un breve resoconto delle prime iniziative organizzate :

dal 9 luglio al 25 settembre 2022 – Mostra fotografica “Donne d’Appennino”

Sabato 9 luglio 2022 è stata inaugurata all’Ecomuseo di Cascina Moglioni a Capanne di Marcarolo (Bosio AL) la mostra fotografica DONNE D’APPENNINO, visitabile su prenotazione fino al 25 settembre 2022. Un’esposizione di foto di Filippo Riberti, frutto di un lungo reportage realizzato dal fotografo genovese tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, che ha come protagonisti i membri della famiglia Parodi della Cascina Cornagetta a Capanne di Marcarolo (Bosio-Alessandria). 
Ad oggi la mostra è stata visitata già da 500 persone.
Leggi l’articolo dedicato sul sito delle Aree protette dell’Appennino Piemontese (https://www.areeprotetteappenninopiemontese.it/alla-maniera-di-vincent-van-gogh/)

sabato 9 luglio – Concerto di Paolo Fresu e Bebo Ferra con la partecipazione dell’attore Giuseppe Cederna

I concerto ha inaugurato la VII edizione del Festival ATTRAVERSO. Più di 350 persone provenienti da Torino, Milano, Genova ma soprattutto dal territorio dell’Appennino Piemontese hanno riempito l’anfiteatro del Teatro nella natura dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni.
Leggi l’articolo dedicato sul sito delle Aree protette dell’Appennino Piemontese (https://www.areeprotetteappenninopiemontese.it/sabato-9-luglio-il-concerto-di-fresu-e-ferra-nel-parco-delle-capanne-di-marcarolo-inaugura-ledizione-2022-di-attraverso-festival-2/

ATTAVERSO FESTIVAL concerto Paolo Fresu e Bebo Ferra – video Lorenzo Vay

sabato 23 luglio – IL PASTORE E IL LUPO

Iniziativa eco-turistica, organizzata alla azienda agricola La Stalla dei Ciuchi di Cantalupo Ligure in Val Borbera, nell’ambito del Progetto Life WolfAlps EU, dedicata alla promozione delle attività agricole della Val Borbera e ai suoi prodotti e alla conoscenza del ruolo centrale dell’allevamento di tipo estensivo per il territorio appenninico in relazione anche alla presenza del lupo.
Durante l’evento Matteo Becutti, titolare dell’azienda agricola e Steward del Progetto Life WolfAlps EU per l’ente di gestione delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese (https://www.lifewolfalps.eu/stewards/), ha presentato le sue attività ed in particolare il lavoro dei cani da lavoro sia per la conduzione sia per la difesa dagli attacchi del lupo.

La Stalla dei Ciuchi (Cantalupo Ligure) – lavoro dei cani – video Lorenzo Vay

Irene Zembo, geologa, titolare dello studio “BorberAmbiente” a Cantalupo Ligure e Steward del Progetto Life WolfAlps EU, ha anch’essa presentato le sue attività di formazione ed educazione ambientale rivolti sia alle scuole che ai cittadini e i servizi forniti di geoturismo, consulenze ambientali e geologiche.

La Stalla dei Ciuchi (Cantalupo Ligure) – BorberAmbiente – video Lorenzo Vay

Infine la giornata si è conclusa con lo spettacolo teatrale ECCE LUPO, finanziato della Aree protette dell’Appennino Piemontese, con in scena Davide Fabbrocino. Lo spettacolo affronta la questione del ritorno del lupo in modo appropriato e documentato con un approccio artistico divertente, coinvolgendo il pubblico in una riflessione che parte dal grande predatore per arrivare al rapporto tra uomo e Natura.
All’iniziativa hanno partecipato circa 100 persone

La Stalla dei Ciuchi (Cantalupo Ligure) – video David Pastore Di Marzo

Sabato 30 luglio – Scuola di disegno naturalistico IL PENNELLO

Il 30 luglio è ripartita la Scuola di Disegno Naturalistico IL PENNELLO con Laboratori di sketchbook (letteralmente album da disegno) botanico a cura di Lucilla Carcano.
Alla prima lezione hanno preso parte 6 persone che sono state condotte attraverso l’utilizzo delle matite e dei pennelli alla scoperta della biodiversità del Parco Capanne di Marcarolo. Il Laboratorio prosegue con altre 3 date presso la sede operativa delle Aree protette dell’Appennino Piemontese a Lerma (via G.B.Baldo n. 29) : 27 agosto dalle 14.00 alle 18.00; 17 settembre dalle 14.00 alle 18.00; 22 ottobre dalle 9.00 alle 13.00.
Visita la pagina facebook dedicata alla Scuola di disegno naturalistico IL PENNELLO (https://www.facebook.com/LucillaIlPennello)
Leggi l’articolo dedicato sul sito delle Aree protette dell’Appennino Piemontese (https://www.areeprotetteappenninopiemontese.it/ritorna-il-corso-di-disegno-naturalistico-il-pennello-con-lucilla-carcano/)

Sabato 30 luglio – LA VEGLIA Letture sotto il cielo stellato ed escursione notturna

L’escursione notturna è stata condotta dalle guardiaparco Daniela Roveda e Mara Calvini, prevedendo alcune soste per illustrare le emergenze storiche e naturalistiche presenti lungo il cammino e per ascoltare i canti degli animali notturni. Mara Calvini, naturalista-chirotterologa ha utilizzato il bat detector per rilevare gli ultrasuoni emessi dai pipistrelli e ne ha spiegato il funzionamento ai partecipanti. Sono state identificate le seguenti specie: pipistrello di Savi (Hypsugo savii), pipistrello albolimbato (Pipistrellus kuhlii), pipistrello nano (Pipistrellus pipistrellus). Arrivati all’Ecomuseo di Cascina Moglioni, Elisa Arecco – operatrice ecomuseale – ha proposto una presentazione all’aperto intitolata Notti stellate, con un excursus sulla rappresentazione del cielo stellato dall’ultima immagine NASA dell’ammasso di galassie SMACS 0723 fino all’antichissimo Disco di Nebra (1600-600 a.e.v.). All’escursione notturna hanno partecipato 20 persone.

Giovedì 4 agosto – ATTRAVERSO FESTIVAL – Proiezione del docufilm IL CONTATTO di Andrea Dalpian

Come ormai consuetudine il Festival ATTRAVERSO ha portato sul territorio delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese un docufilm a tema ambientale. Per l’edizione 2022 è stato proiettato il docufilm IL CONTATTO di Andrea Dalpian (https://centrotutelafauna.org/news/il-contatto-la-storia-di-ulisse-e-achille-diventa-un-film/), che è stato presentato in anteprima al 24° Festival CinemAmbiente di Torino il 2 ottobre 2021 ed è stato selezionato per sei importanti festival internazionali. Il CONTATTO è il racconto per immagini della  storia di due cuccioli di lupo, chiamati Achille e Ulisse, recuperati dal Centro Fauna Selvatica del Monte Adone fino al raggiungimento di un anno di età e al loro ritorno in libertà. Al termine della proiezione il pubblico ha potuto rivolgere le proprie domande direttamente alla produttrice del lungometraggio Giusi Santoro della casa di produzione indipendente PopCult Docs e al regista e filmaker Andrea Dalpian che, nel corso di più di un anno, si è dedicato con infinita pazienza alle riprese dei due giovani lupi agendo, in un’ottica di etica professionale rigorosa. L’iniziativa è stata l’occasione inoltre per parlare del partenariato dell’ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino Piemontese  al progetto europeo Life WolfAlps EU e della collaborazione con il Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano e con il WAC ( Wolf Apennine Center) per la gestione del fenomeno dell’ibridazione sul territorio dell’Appennino piemontese. All’iniziativa hanno partecipato circa 70 spettatori.

ATTRAVERSO FESTIVAL – IL CONTATTO – video David Pastore Di Marzo

Sabato 13 agosto – TERRA DI FIABA Lettura delle Favole dell’Oltregiogo – nell’ambito del SARVEGO FESTIVAL

Il Laboratorio TERRA DI FIABA dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni è stato costituito per la promozione della lettura ad alta voce nell’ambito del Programma nazionale “Nati per Leggere”. La sede del Laboratorio – che peraltro è alla continua ricerca di volontari – è la Biblioteca della Fiaba ospitata nel Centro di Documentazione della Storia e della Cultura locale di Palazzo Gazzolo, a Voltaggio, dove sono raccolte fiabe e favole classiche, della tradizione popolare italiana, l’opera completa di Rodari, i testi bilingue della sezione “intercultura” e libri che raccontano temi d’attualità. Sabato 13 agosto 2022 il Laboratorio Terra di Fiaba ha partecipato al Sarvego Festival edizione 2022, nella frazione di Vegni (Carrega Ligure). La lettura si è svolta nelle pertinenze della chiesa della frazione e ha visto la partecipazione di circa 40 persone, tra adulti e bambini. Quest’anno il Laboratorio ha scelto come tema principale il personaggio della volpe, che è anche simbolo del Festival. Queste le letture proposte: Filastrane – A. Lavatelli; Le avventure della piccola volpe – U. Stark; Come la volpe imparò a catturare l’alce – dalla raccolta I canti dei ghiacci di L. Dal Cin; La volpe e il Tomte – A. Lindgren; Favole di Esopo; Il lupo e la volpe – dalla raccolta Favole dell’Oltregiogo; Giovannino senza paura – R. Piumini.

Sabato 13 agosto – L’erpetofauna del Parco Naturale dell’Alta Val Borbera

La prima serata divulgativa sulle tematiche ambientali del calendario APPENNINO RACCONTA è stata organizzata in Val Borbera a Mongiardino. A tenere la lezione è stato Giacomo Gola, guardiaparco responsabile dell’Area di Vigilanza delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese, che ha presentato le specie di rettili e anfibi presenti sul territorio e i progetti attivati dall’ente in qualità di Centro di Referenza Regionale per l’erpetofauna. La Regione Piemonte, in attuazione della legge regionale 29 giugno 2009 n. 19 “Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità”, ha istituito strutture di riferimento per la gestione dei progetti relativi alla conservazione delle specie tutelate dalle Direttive comunitarie 92/43/CEE “Habitat” e 2009/147/CE “Uccelli”, che svolgono attività di raccolta dati, ricerca scientifica, coordinamento e organizzazione a livello di Sistema regionale delle aree naturali protette. A partecipare all’iniziativa sono state circa 30 persone.

Domenica 14 agosto –  MARCAROLO FILM FESTIVAL – Proiezione del docufilm DOVE L’UOMO NON È PIÙ SOVRANO di Paolo Rossi e Nicola Rebora

Il Marcarolo Film Festival è una manifestazione organizzata dal 2008 all’Ecomuseo di cascina Moglioni. L’edizione 2022 ha visto come protagonista il nuovo documentario di Paolo Rossi e Nicola Rebora DOVE L’UOMO NON È PIÙ SOVRANO interamente realizzato nel territorio dell’Alta Val Borbera e di tutto l’Appennino delle Quattro Province. Da quando l’uomo ha abbandonato queste montagne la natura si è ripresa gli spazi che le erano stati rubati: i faggi riconquistano i pascoli, i carpini e le querce ricoprono le zone più impervie. Nei castagneti ormai rinselvatichiti vivono martore e gatti selvatici. Agli occhi dell’uomo civilizzato questi luoghi possono sembrare disordinati e privi di vita, in realtà all’ombra di quei grandi alberi c’è una nuova generazione di tassi, volpi e lupi che impara dai genitori le sofisticate regole per sopravvivere il più a lungo possibile in Natura. Il documentario è particolarmente importante perché rappresenta la prima documentazione video in assoluto del Gatto selvatico europeo (Felis silvestris silvestris) in libertà sulle montagne dell’Alta Val Borbera realizzate proprio all’interno dell’Area Protetta dall’Alta val Borbera. La partecipazione è stata particolarmente numerosa, 150 persone circa, che hanno reso necessario 6 repliche nella piccola sala cinema disponibile.

MFF – DOVE L’UOMO NON È PIÙ SOVRANO – video David Pastore Di Marzo